Conosciamo bene l’importanza di tenere in salute le nostre piante per avere una costanza di produzione e un’elevata qualità del prodotto finale.

L’occhio di pavone (Spilocaea oleaginea) è la malattia fungina riferita all’olivo più diffusa ma anche più grave, che influenza di molto la produzione delle nostre piante, con una caduta prematura delle foglie che quindi non possono svolgere la loro funzione energetica per la pianta.

Inoltre, quando la malattia si rende visibile sulla pianta, è sempre troppo tardi perché l’infezione potrebbe essere avvenuta anche molti mesi prima.

È quando l’umidità notturna crea prolungate bagnature fogliari per condensa e ci sono temperature tra i 20 ed i 25° C di giorno, che si attivano le condizioni favorevoli alla germinazione di questo fungo; per questo motivo, se vogliamo impedire la germinazione dobbiamo intervenire con trattamenti preventivi.

Nella strategia di protezione classica, normalmente, si utilizzano prodotti rameici, in primavera ed autunno, proprio per proteggere le foglie non ancora attaccate e, vista l’azione fitotossica del rame, anche una defogliazione delle foglie che hanno già subito l’infezione. Ma ci sono altri trattamenti preventivi che si possono fare? Certamente.

La Farina di Basalto® Tipo XF Biostimolante fogliare si può utilizzare nelle stesse fasi, ossia in primavera ed autunno, per limitare fortemente le condizioni predisponenti all’attacco fungino, in quanto, l’idrofobicità del basalto, l’azione di barriera fisica e di rinforzo del silicio che si deposita sulle foglie, inibiscono l’attacco del fungo che determina l’occhio di pavone.

In condizioni di elevata umidità e temperature fuori norma nei mesi invernali, una sinergia con i prodotti rameici potenzia l’effetto preventivo anche perl’ottima persistenza della Farina di Basalto® XF in seguito a piogge, che prolunga l’effetto nel tempo della difesa.

La dose di utilizzo consigliata è del 3% in autunno e dell’1.5% in primavera.

Riassumendo, questi trattamenti, oltre a supportare la pianta durante la stagione e garantendo disponibilità di nutrienti (potassio, ferro, calcio, magnesio) che migliorano la fotosintesi, l’induzione fiorale, la maturazione dei frutti, rendono la pianta anche meno suscettibile ad altre malattie (ad esempio il contrasto alla mosca olearia, come da nostro precedente articolo). L’apporto di silicio, diviene fondamentale sia come barriera all’ingresso di patogeni, sia come azione cicatrizzante e biostimolante per scatenare i meccanismi di autodifesa della pianta.

DOVE ACQUISTARE LA FARINA DI BASALTO®

Per acquistare la Farina di Basalto® puoi:

  • Consultare la mappa dei rivenditori presso i quali è possibile acquistare i prodotti della linea Farina di Basalto®.
  • Navigare sul nostro shop online dove è possibile trovare tutte le tipologie di Farina di Basalto in vari formati e pesi
  • Contattarci per ulteriori informazioni, utilizzando il form della pagina contattaci